×

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

CONTATTI

1. Perchè Knorr insieme al World Food Programme?

Knorr è da sempre impegnata a garantire un futuro migliore e più sostenibile, anche attraverso l’attuazione di pratiche di agricoltura a ridotto impatto ambientale.
Knorr opera infatti secondo un modello di business – Unilever Sustainable Living Plan – secondo il quale la crescita dell’azienda non debba gravare sulle spalle delle persone e del pianeta ma debba essere sostenibile e responsabile. Tra gli altri obiettivi del piano di Unilever, quello di aiutare più di 1 miliardo di persone a migliorare la propria salute e il proprio benessere entro il 2020 e di dimezzare l’impronta ambientale derivante dalla produzione e dall’utilizzo dei propri prodotti entro il 2030.
Knorr e World Food Programme condividono, quindi, gli stessi valori; da anni collaborano a sostegno di progetti che forniscono assistenza alimentare alle persone che vivono in condizione di difficoltà e quest’anno hanno voluto rafforzare la loro partnership con un nuovo progetto.

2. Cos’è il progetto “Share a meal”?

È un progetto di sensibilizzazione sulla tematica “anti-spreco” e sulla lotta alla fame, realizzato da Knorr (1° brand food del gruppo Unilever) con World Food Programme Italia (la più grande organizzazione umanitaria al mondo e agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di assistenza alimentare per combattere la fame). L’obiettivo è coinvolgere le persone e invitarle a sperimentare una cucina contro lo spreco alimentare, che sia più sostenibile e responsabile: meno cibo gettato equivale ad una migliore distribuzione delle risorse alimentari sul pianeta.
Attraverso il progetto, si invitano inoltre le persone a supportare il WFP: basta collegarsi al link it.wfp.org/kenya sul sito del World Food Programme Italia per fare una donazione e contribuire al “Programma School Meals”, che si occupa di fornire pasti scolastici ai bambini più bisognosi del Kenya.

3. Come si dona e a cosa saranno destinate le donazioni?

Le donazioni sono a favore del World Food Programme Italia, in particolare a sostegno del “Programma School Meals”, attraverso cui vengono forniti pasti scolastici ai bambini più bisognosi del Kenya. In particolare, 1 euro equivale a 5 pasti scolastici. Il WFP è il più grande fornitore di pasti a scuola al mondo e, insieme ai governi e ai partner, lavora per sostenere l'istruzione, ridurre la malnutrizione e promuovere lo sviluppo, soprattutto in situazioni di crisi e nelle emergenze ( http://it.wfp.org/lalimentazione-scolastica )

Le donazioni possoono essere fatte direttamente attraverso il link it.wfp.org/kenya sul sito del World Food Programme Italia.

4. Chi può partecipare al contest “Share a meal” e in quale periodo?

Il progetto è aperto a tutti e chiunque può partecipare al contest, semplicemente proponendo la propria ricetta antispreco. È sufficiente caricare la propria ricetta sul sito shareameal.it per partecipare al contest.
La partecipazione al contest è consentita dal 01/10/2017 alle ore 00.00 fino al 17/12/2017 alle ore 23.59, ultimo termine per poter partecipare. Per ogni ulteriore informazione, consultare il regolamento.

5. Come funzionano il contest e la votazione delle ricette?

Ognuno può realizzare una ricetta antispreco e caricare la foto e la descrizione della propria ricetta sul sito shareameal.it per partecipare al contest. Tutte le foto e le rispettive ricette che parteciperanno al contest saranno mostrate in una gallery dedicata e potranno essere votate dagli utenti. Al termine della durata del contest, sulla base delle valutazioni di gradimento degli utenti, verrà stilato l’elenco delle n. 50 fotografie più votate che accederanno dunque alla fase di votazione tramite Giuria di qualità.
La giuria di qualità a suo insindacabile giudizio sceglierà le 24 migliori ricette e i 24 utenti autori della ricetta vinceranno la partecipazione al Corso di Cucina con Lisa Casali
Tutte le condizioni per la partecipazione al contest e le regole di selezione si trovano nel regolamento al link https://shareameal.it/regolamento

6. Cosa posso vincere partecipando al contest?

La partecipazione, in primis, contribuirà a diffondere la cultura dell’antispreco e a sensibilizzare sull’importanza di cucinare e vivere in maniera più sostenibile. Come da regolamento, i primi 24 classificati saranno invitati a partecipare al Corso di Cucina con Lisa Casali che si terrà a Milano e riceveranno una fornitura di prodotti Knorr.


Per ulteriori informazioni scrivere a info@shareameal.it